Anna Romano Cernitori, L'evoluzione dell'uomo, 1972

Anna Romana Cernitori: L'evoluzione dell'uomo, 1972.
  • Codice: 01217
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Castro Pretorio
  • Localizzazione specifica: BNCR, Salone e ufficio della Direzione
  • Tipo: POI museale
  • Coordinate geografiche: 41.906243° N 12.508116°

Abstract

Anna Romano Cernitori, Firenze 1912 - Roma 1994
Due affreschi a parete intera, cm 317x536,317x534

Diplomatasi all'Accademia di belle arti di Firenze, con maestri come Felice Carena e Primo Conti, la Cernitori cerca un suo stile pittorico tra realismo accademico e 'nature ferme' (nella definizione della stessa artista), esplorando però anche altri linguaggi e trovando particolarmente congeniale il mosaico. Sempre sostenuta dall'interesse e dall'apertura all'impegno sociale, nel clima degli anni Sessanta la sua arte da un lato conosce un'esplosione di vitalità che non la abbandonerà più, dall'altra recupera una radice giottesca e con questa un nuovo senso del colore. Accanto a questa svolta stilistica, grazie a una rafforzata tendenza a pensare in grande, all'arredo degli spazi urbani, riesce a intercettare negli anni Settanta numerose importanti commissioni pubbliche (tra cui quella della Biblioteca nazionale di Roma, per cui realizza i due grandi affreschi e nel 1970 il soffitto lig

Descrizione

Gli affreschi della Biblioteca nazionale ci parlano di un universo di colore puro e di linee dinamiche in continua evoluzione, in cui la figura umana è parte organica, non prevaricante né prevaricata nell'ottimistica convinzione di un'immanente armonia. A sostegno di questa chiave di lettura, si ricorda, nello stesso anno 1972, la partecipazione della Romano alla decorazione del padiglione italiano all'Expo di Osaka, il cui tema era 'Armonia e progresso per l'umanità'.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Anna Romana Cernitori: L'evoluzione dell'uomo, 1972

Foto: Biblioteca nazionale centrale di Roma

Ascolta...