Ponte Real Ferdinando

Ponte borbonico.
  • Codice: 01531
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Latina
  • Comune: Minturno
  • LocalitÓ/quartiere: Via Appia
  • Localizzazione specifica: Via Appia Lato Napoli, km 156,2
  • Tipo: POI architettonico
  • Coordinate geografiche: 41.242035° N 13.771849° E

Abstract

Il ponte scavalca il Garigliano che dal 1927 divide il Lazio dalla Campania. Fu il primo ponte sospeso realizzato a catenaria di ferro in Italia e intitolato a Ferdinando II di Borbone, sovrano del Regno delle Due Sicilie che lo inaugurò nel 1832. Il ferro venne prodotto nelle ferriere di Mongiana in Calabria. Purtroppo il 14 ottobre del 1943, l'unica campata fu fatta saltare in aria dai tedeschi in ritirata dopo l'armistizio, ma fortunatamente gli scenografici piloni si salvarono. Nel 1998, grazie a un finanziamento europeo il ponte è stato restaurato.

Descrizione

Indagini subacquee hanno accertato che già in età antica esisteva un
ponte che scavalcava il fiume (l'antico Liris) per consentire all'Appia
di proseguire il tracciato. Successivamente alla sua distruzione e fino
alla costruzione del ponte borbonico, il servizio di collegamento tra le
due sponde veniva garantito da una scafa, un piccolo battello adatto alla navigazione sul fiume, inagibile ogni qualvolta si alzavano le acque del fiume.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Citazione letteraria: Annali civili del Regno delle Due Sicilie, 1833

Legge: Vanna Locatelli

Annali civili del Regno delle Due Sicilie, vol. I (a. 1833), fasc, 2, p. XIII

"Convien ora... veder la magnifica mostra che fa di sé il nuovo ponte, librato come in aria sul fiume, nel bel mezzo di bassa pianura. Tu scopri da una parte colline e monti che pittorescamente e svariatamente si prolungano sin dove giunge lo sguardo; dall'altra il mare sfogato e azzurro che alle grigie torri di Gaeta fa specchio, Byron lo avrebbe detto il ponte delle Fate. E poiché non manchi vita del movimento alla scena, ci ha un andare e un venire, uno scontrarsi continuo di carrozze, di carri, di barche, d'uomini o di donne spesso con abbigliamenti e fogge bizzarre e capricciose de' contadi prossìmani; e tutto questo sotto il più lucido cielo del mondo e in mezzo alle memorie sublimi di tanti fatti gloriosi".

Roadbook associati