Lungotevere Testaccio

Lungotevere Testaccio
  • Codice: 00163
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Testaccio
  • Tipo: POI storico-culturale
  • Coordinate geografiche: 41.882440º N 12.475020º E
  • Altitudine: 19 n

Abstract

Collega piazza dell'Emporio a largo Giovan Battista Marzi.

Descrizione

Chi erano i primi abitanti di Testaccio? Il primo nucleo era formato da romani, cui ben presto si aggiunsero immigrati provenienti da Abruzzi, Marche, Umbria, Romagna, Campania e Toscana. Operai, veterinari, grossisti, rivenditori al minuto, garzoni legati alle attività del Mattatoio, conciatori che lavoravano il pellame proveniente dalla mattazione, muratori, operai impiegati nelle fabbriche della Ditta Ferrobeton in via Beniamino Franklin, presso il Pastificio Pantanella in via dei Cerchi, nella Società anglo-romana per l’illuminazione all’Ostiense, nelle Società anonime Cristallerie e Vetrerie sul Lungotevere, nella fabbrica di carta e tipografia in via della Salara e in via dei Cerchi.
Le donne in genere svolgevano lavori meno qualificati e meno pagati degli uomini: lavori domestici nelle case borghesi e nelle osterie di quartiere, commercio ambulante, lavori di cucito a domicilio. Copertaie, sarte, calzettaie, calzonaie, rammendatrici venivano spesso impiegate nella confezione di divise municipali e militari.
In un'epoca in cui ancora non erano presenti aree produttive e di servizio, si aggiravano per il quartiere anche curiosi personaggi: i "buiaccari" che vendevano la minestra per le strade, i "perromanti" o "peracottari", che si aggiravano per le vie vendendo frutta e verdura di scarto, le "mercanti", figure tipicamente femminili che vendevano la merce a sconto e prestavano denaro a usura.
Il primo nucleo di testaccini era veramente povero, non tanto per mancanza di lavoro, quanto per un salario insufficiente a godere di un livello di vista accettabile. La mortalità infantile era molto alta, il livello medio di vita bassissimo, l’alimentazione assai povera: minestra con verdure di stagione condite con strutto, frattaglie e altri scarti della macellazione. Non è un caso che ancora oggi le trattorie testaccine offrano questo tipo di alimentazione.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

I primi testaccini (voce: Massimo Papari)