Chiesa di Santa Maria Liberatrice

Chiesa di Santa Maria Liberatrice
  • Codice: 00176
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Testaccio
  • Localizzazione specifica: Piazza Santa Maria Liberatrice
  • Tipo: POI architettonico
  • Coordinate geografiche: 41.879720º N 12.474460º E
  • Altitudine: 18 m

Abstract

Parrocchia del popolo testaccino, venne costruita nel 1905 e consacrata al culto nel 1908 per volontà di papa Pio X, Sarto. S. Maria Liberatrice è oggetto di devozione nel rione. Alla fine di maggio, in occasione della festa patronale, i testaccini portano in processione la santa, facendo rivivere una tradizione che fa "ritornare il quartiere alla sua anima di rione-paese".

Descrizione

Ereditò il titolo da una chiesetta nel foro romano demolita all'inizio del Novecento per porre in luce i resti della basilica paleocristiana di Santa Maria Antiqua. Dalla demolita Chiesa del Foro proviene l'immagine della Madonna con il Bambino ora sull’altare maggiore, oggetto di secolare venerazione, incoronata il 4 agosto 1653.
L'edificio in laterizio e travertino venne progettato dall’architetto torinese Mario Cerradini, che si distinse per la componente floreale. La facciata è sovrastata da un mosaico su cui sono riprodotti gli affreschi della cappella dei Ss. Quirico e Giulitta in S. Maria Antiqua.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Il passaggio di Paolo VI in piazza Santa Maria Liberatrice nel 1966
Chiesa di Santa Maria Liberatrice (voce: Massimo Papari)