Orologi solari

Civita Castellana, piazza Matteotti, meridiane
  • Codice: 00214
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Viterbo
  • Comune: Civita Castellana
  • LocalitÓ/quartiere: Centro storico
  • Localizzazione specifica: Piazza Matteotti 22
  • Tipo: POI storico-artistico
  • Coordinate geografiche: 42.289147 º N 12.412036 º E
  • Altitudine: 165 m s.l.m.

Abstract

Le due meridiane, ancora funzionanti, risalgono alla fine del Settecento, inizi Ottocento. Scandivano le ore del lavoro e della preghiera. La meridiana di sinistra utilizza il sistema orario più antico, quella di destra il più recente.

Descrizione

Il sistema orario più antico era detto "sistema orario italico" e si basava sulla convenzione che pone la fine della giornata, cioè le ore 24, al tramonto e, di conseguenza, l'inizio della nuova giornata nell'istante successivo. In realtà a Civita Castellana, la giornata iniziava mezz'ora dopo il tramonto e questo sistema era detto "sistema italico da Campanile". Esso si spiega in un'epoca in cui il tramonto segnava la fine delle attività lavorative rurali, artigiane e mercantili. La meridiava inoltre fungeva da strumento regolatore dell'orologio della piazza, che probabilmente era collocato in cima al Palazzo Comunale. Ai primi dell'Ottocento viene costruita una nuova meridiana secondo il "sistema francese", a ore vere solari, introdotto a seguito dell'invasione francese in Italia. Il passaggio al nuovo sistema fu sofferto dai civitonici che per anni mantennero affiancati due orologi solari con due sistemi diversi.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Cenni storici (voce: Franco Nasella)