1945: Useppe e le riviste illustrate

Edicola a Piazza Testaccio
  • Codice: 00429
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: Roma
  • LocalitÓ/quartiere: Testaccio
  • Localizzazione specifica: Piazza Testaccio, di fronte all'edicola
  • Tipo: Punto di ascolto letterario
  • Coordinate geografiche: 41.87964º N 12.4767º E

Abstract

Nell'aprile del 1945 la guerra arrivò rapidamente alle battute finali. L'esercito tedesco capitolava su tutti i fronti e a poche ore di distanza l’uno dall'altro Mussolini venne fucilato e Hitler si ammazzò con un colpo di pistola. Gli orrori della guerra furono finalmente divulgati, si rivelavano anche le verità più spaventose che finora si era cercato di camuffare almeno in parte. I giornali erano pieni di foto che mostravano ogni sorta di atrocità, e Useppe, sebbene Ida tentasse di proteggerlo in tutti i modi, non poté fare a meno di imbattersi in quelle immagini disumane, così come di incontrare per strada un ebreo ritornato dal lager. Dopo quelle viste Ida riconosceva nelle sue pupille lo stesso orrore che vi aveva scorto in quel mezzogiorno di venti mesi prima alla Stazione Tiburtina davanti al treno dei deportati.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Negli ultimi giorni di quell'aprile

Brano tratto da: La storia, di Elsa Morante. Milano: Einaudi, 1974
Voce: Francesca Gatto