Antiquarium statale

L'Antiquarium di Pyrgi.
  • Codice: 00938
  • Regione: Lazio
  • Provincia: Roma
  • Comune: S. Marinella
  • LocalitÓ/quartiere: Castello di S. Severa
  • Localizzazione specifica: Via Aurelia (SS 1) km 52, via del Castello
  • Tipo: POI museale
  • Coordinate geografiche: 42.016825°N 11.959339°E

Abstract

Il piccolo Antiquarium di Pyrgi, gestito dalla Soprintendenza per i beni archeologici dell'Etruria meridionale, ospita parte dei reperti provenienti dagli scavi della limitrofa area archeologica condotti da oltre mezzo secolo dall'Università Sapienza di Roma (cattedra di Etruscologia) oltre ad alcune altre testimonianze dal territorio limitrofo: di notevole rilevanza la presenza di ceramica greca, di parte delle decorazioni architettoniche dei templi e dei sacelli oltre che una copia delle famose lamine auree.

Info:
http://goo.gl/HHnYnM

Descrizione

Tra i ritrovamenti più importanti del santuario, qui conservati, vanno annoverate le lastre di rivestimento e le sime frontonali dipinte, pertinenti, come le lastre con rilievi mitologici, alla fase originaria del tempio. Anche la facciata dell'edificio doveva presentare una decorazione molto ricca, ma sfortunatamente non è rimasta quasi traccia degli altorilievi originali, smontati in occasione di un ammodernamento realizzato verso il 420 a.C. Risalgono a questo periodo i frammenti del nuovo altorilievo di rivestimento del columen, relativi a quattro personaggi, identificati ipoteticamente con la dea Leucotea, titolare del culto, il figlio Palemone, Eracle e un personaggio togato. Si ipotizza infatti che questo secondo tempio fosse dedicato a Leucotea, ipotesi avvalorata dal rinvenimento di una lamina bronzea con il nome di Thesan, Aurora, assimilabile appunto alla greca Leucotea e alla latina Mater Matuta.

Elenco Risorse Digitali disponibili nell'App

Cenni storici.

Voce narrante: Maria Teresa Natale

Roadbook associati